Serie A, Milan – Lazio. Statistiche e probabili formazioni

Serie A, trentaduesima giornata
Sabato 13 aprile

Ore 20:30 Milan – Lazio


DIRETTA STREAMING

NOW TV

Il Milan ha segnato in tutte le ultime 13 sfide di campionato con la Lazio: nel parziale i biancocelesti hanno mancato l’appuntamento con il gol solo due volte

Probabili formazioni

Milan (4-3-3): Reina; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, PiatekBorini. All. Gattuso

Squalificati: 

Indisponibili: BonaventuraConti, G. Donnarumma, Paquetá.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz FelipeAcerbiBastosRomuloLuis AlbertoLucas Leiva, Milinkovic-Savic, LulicCorrea, Immobile. All. Inzaghi

Squalificati: Badelj.

Indisponibili: V. Berisha, Durmisi, Lukaku, Marusic.

Statistiche Opta

Il Milan ha segnato in tutte le ultime 13 sfide di campionato con la Lazio: nel parziale i biancocelesti hanno mancato l’appuntamento con il gol solo due volte (40 reti totali, una media di 3.1 per incontro).

In casa in Serie A il Milan è imbattuto contro la Lazio dal 1989: 28 partite, 17 vittorie rossonere e 11 pareggi – nella sua storia i rossoneri non sono mai arrivati a 29 contro una singola avversaria nella competizione.

Il Milan ha guadagnato un solo punto nelle ultime quattro partite di campionato: i rossoneri non rimangono cinque partite di fila senza successi da aprile dello scorso anno.

Il Milan ha subito quattro gol nelle ultime due partite casalinghe di campionato, dopo una serie di quattro partite interne con la porta inviolata.

La Lazio ha guadagnato un punto nelle ultime due partite di campionato, dopo averne ottenuti 10 sui precedenti 12 disponibili.

La Lazio ha perso quattro delle ultime otto trasferte di campionato (3V, 1N): tante sconfitte quante nelle precedenti 19 gare esterne in Serie A (9V, 6N).

In casa nessuna squadra ha guadagnato più punti del Milan da situazione di svantaggio (nove) in questo campionato, mentre fuori casa nessuna ne ha guadagnati meno della Lazio (uno).

Il 31% dei gol subiti dalla Lazio (10/32) sono arrivati nei 15 minuti finali di partita, la percentuale più alta in questo campionato – dall’altra parte il Milan è la squadra che in percentuale ha subito meno gol nel primo tempo (30%, 9/30).

L’attaccante del Milan Krzysztof Piątek (otto gol con i rossoneri) potrebbe diventare il primo giocatore nella storia della Serie A capace di arrivare in doppia cifra con due squadre diverse nello stesso campionato.

Il Milan è, al pari del Sassuolo, una delle due vittime preferite di Marco Parolo in Serie A, cinque reti; tuttavia il centrocampista della Lazio non va a segno da 14 partite di campionato, il suo digiuno più lungo da settembre 2017.