Motomondiale, Gp degli Stati Uniti.

Qualifiche intense ad Austin per il terzo atto del mondiale della MotoGP 2019. In Texas non c’è storia e Marc Marquez conquista la seconda pole di questa stagione. Non lontano dal Cabroncito un super Valentino Rossi, che si ferma a 2 decimi dal fenomeno di Cervera. Chiude la prima fila Crutchlow. Male Andrea Dovizioso, eliminato nel Q1 e domani partirà 13mo.

Austin è sempre casa sua. Marc Marquez conquista l’ennesima pole position negli USA ed è il favorito assoluto per il Gran Premio di domani. Il Cabroncito fa il miglior tempo nelle FP4 per poi ripetersi nel Q2 decisivo. Lo spagnolo batte un grande Valentino Rossi e un fenomenale Cal Crutchlow.

In verità il Campione del mondo non domina però come al solito in Texas, per colpa delle condizioni abbastanza atipiche di oggi della pista e di un setup della Honda non perfetto. Il nubifragio della mattina, con le FP3 saltate, rendono il tracciato più scivoloso e in diversi faticano con queste condizioni differenti. Nonostante ciò Marquez fa il miglior crono nel primo tentativo del Q2, rifilando due decimi al Dottore e in gara ha il ritmo per andarsene.

Super Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia trova un gran feeling con la sua M1 ed è l’unico ad avvicinarsi a Marc. Per domani l’obiettivo è il secondo posto, Marquez è troppo lontano. Bravissimo Crutchlow a chiudere la prima fila.

Tanti i delusi, primo fra tutti Maverick Viñales. Lo spagnolo non riesce a rifare il tempo di ieri e si ferma al sesto posto. Ancora più in difficoltà Andrea Dovizioso, addirittura eliminato nel Q1. Gara in salita per l’italiano, che sicuramente rimonterà dalle retrovie ma il podio sembra molto lontano.