Serie A, Udinese – Napoli. Statistiche e probabili formazioni

SERIE A, nona giornata
20 ottobre, 2018

Ore 20:30 UDINESE – NAPOLI


Nemmeno un pareggio nelle ultime otto sfide di campionato tra Udinese e Napoli in Serie A: sei successi partenopei (inclusi tutti gli ultimi quattro) e due vittorie friulane.

 

Probabili formazioni

Udinese (4-3-3): Scuffet; Stryger-Larsen, Nuytinck, Troost-Ekong, Samir; Fofana, Behrami, Mandragora; Pussetto, Lasagna, De Paul. All. Velazquez

Indisponibili: Badu, Ingelsson, Pezzella, Machis.

Squalificati: nessuno.

 

Napoli (4-4-2): Karnezis; Malcuit, Albiol, Maksimovic, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Verdi; Milik, Mertens. All. Ancelotti

Indisponibili: Younes, Meret, Ghoulam, Chiriches, Insigne

Squalificati: nessuno

 

Statistiche

Nemmeno un pareggio nelle ultime otto sfide di campionato tra Udinese e Napoli in Serie A: sei successi partenopei (inclusi tutti gli ultimi quattro) e due vittorie friulane.

L’Udinese ha perso le ultime due gare interne contro il Napoli in Serie A, dopo essere rimasta imbattuta in 15 delle precedenti 16 (7V, 8N).

L’Udinese non ha segnato più di una rete in nessuno degli ultimi 13 incontri interni di Serie A – solo nove reti realizzate nel parziale.

Rispetto alle prime otto partite dello scorso campionato, il Napoli si trova con sei punti e 11 reti in meno – i partenopei hanno inoltre subito il doppio dei gol (10 v 5).

Il Napoli non pareggia in Serie A dal 2-2 con il Torino lo scorso maggio – da allora otto successi e due sconfitte.

Il Napoli è la squadra più prolifica nel primo quarto d’ora di partita in questa Serie A – dall’altra parte l’Udinese non ha ancora incassato reti nello stesso parziale.

Nonostante il Napoli abbia subito ben 41 tiri in meno dell’Udinese in questo campionato (78 v 119), le due squadre hanno incassato lo stesso numero di gol (10).

Tra gol e assist Rodrigo de Paul ha preso parte attiva al 75% delle reti dell’Udinese in questo campionato, percentuale record al pari di Piatek in questa Serie A.

Lorenzo Insigne, tre reti in Serie A contro l’Udinese, ha eguagliato la sua miglior partenza a livello realizzativo nella competizione: sei gol nelle prime otto presenze, come nel 2015/16.

Dries Mertens ha realizzato due gol con i primi 16 tiri tentati in questo campionato –dopo lo stesso numero di conclusioni nella scorsa Serie A era già a quota cinque reti.



Non cercare sempre a vuoto in tutto il web i tuoi contenuti !!! Inserisci robedisport.com nei tuoi preferiti

Lascia un commento